Cucchi Cassazione, pene ridotte per due carabinieri imputati

Cucchi Cassazione, il verdetto parla chiaro. Condannati a 12 anni di carcere i carabinieri Alessio Di Bernardo e Raffaele D’Alessandro. Entrambi devono rispondere di omicidio preterintenzionale. Un reato che, nel precedente grado di giudizio, era costato loro una pena di 13 anni. Altri due militari dovranno invece sottoporsi nuovamente al processo d’Appello bis. Per loro l’accusa contestata è invece falso. Gli erano stati comminati rispettivamente 4 anni e 2 anni e mezzo di reclusione.

CUCCHI CASSAZIONE, IL COMMENTO DELL’ARMA

Subito dopo la sentenza Di Bernardo e D’Alessandro si sono costituiti. Durante la notte sono giunti nella caserma di Santa Maria Capua Vetere, dove ha sede il carcere militare giudiziario. Qui sono stati presi in custodia dai colleghi, che li hanno poi tradotti in cella. “Siamo vicini alla famiglia di Cucchi“, il commento del comando generale dell’Arma. Che, riguardo ai procedimenti disciplinari a carico dei due, fa sapere che “saranno sollecitamente conclusi, con il massimo rigore“.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

2 Commenti

I commenti sono chiusi.

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE