🟥 ULTIME NEWS

🟥 ULTIME NEWS

Aumento biglietti Atac, la Regione: “Al lavoro per evitarlo”

Aumento biglietti Atac, la questione si fa sempre più accesa. C’è preoccupazione tra gli utenti, che a breve, per acquistare un titolo di viaggio, potrebbero dover sborsare 2 euro anziché 1,50. Oltre il 30% in più dunque per il cosiddetto B.I.T., utilizzabile per 100 minuti sia sui bus che sulle metropolitane di Roma. Non si tratta di un provvedimento di ultima generazione: è contenuto infatti nel Contratto di Servizio stipulato nel 2018 tra Regione Lazio e Trenitalia e valido fino al 2032. Già molto discusso in passato, la sua eventuale ratifica toccherà alla giunta che uscirà dal voto regionale in programma a febbraio.

AUMENTO BIGLIETTI ATAC, RINCARI ANCHE PER GLI ABBONAMENTI

Negli ultimi tempi tuttavia le critiche sono tornate ad incombere ferocemente su di esso. Colpa dei problemi sulla Roma-Lido, la cui assiduità ha fatto letteralmente imbestialire i pendolari. Ad oggi la nuova tabella dei costi dovrebbe entrare in vigore dal prossimo agosto. E i biglietti non saranno gli unici titoli ad essere coinvolti: anche acquistare un abbonamento potrebbe subire un rincaro. Uno mensile, ad esempio, potrebbe venire a costare 46 euro, a fronte degli attuali 35. 350, contro 250, invece l’esborso per uno valido un anno. Aumenti nell’ordine del 35-40%, che, secondo chi viaggia, non sarebbero giustificabili davanti ad un’offerta sempre più carente.

AUMENTO BIGLIETTI ATAC, LA RISPOSTA DELLA REGIONE

Per rispondere a queste proteste, è intervenuto, per conto della Regione Lazio, il vice presidente Daniele Leodori. “Il nostro obiettivo – ha detto – è reperire i fondi ad evitare che l’aggravio dei costi ricada sugli utenti, in particolare su quelli più deboli. L’aumento del biglietto comporterebbe oltretutto quello dell’uso dei mezzi privati, a scapito della qualità di aria e ambiente“. Ma ad essere chiamato in causa è anche il Campidoglio: “Dopo inflazione e caro energia – dichiara Linda Meleo, capogruppo consiliare  M5S – le famiglie non possono subire anche questo colpo. L’evasione aumenterà e pochi pagheranno sempre di più. Quest’Amministrazione deve assolutamente scongiurarlo“.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE