Seguici sui Social
PUBBLICITA


Attualità

Giorgia Meloni, parole di ammirazione per la mamma di Willy

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


L’onorevole Meloni ha espresso la sua ammirazione verso la donna, che malgrado la sofferenza subita per la perdita del figlio continua a mostrare una grande dignità

ha espresso la sua ammirazione verso il coraggio e la dignità dimostrati dalla mamma di Willy Monterio Duarto, il giovane ucciso durante un brutale pestaggio a Colleferro la notte tra il 5 e il 6 settembre scorso. Ospite negli studi di Radio 102.5, la Meloni ha infatti dichiarato: “Ho parlato con la madre di Willy due giorni fa, mi sono confrontata con una donna con una dignità pazzesca. L’ho ringraziata, le ho portato la solidarietà e lei mi ha risposto: ‘Io sono una persona semplice, ho solo fatto la parte mia’. Ecco, ci sono persone che fanno il loro meglio anche in condizioni di difficoltà e c’e’ chi si approfitta”. La Meloni negli ultimi giorni ha speso parole molto dure nei confronti dei quattro aggressori del giovane Willy. Al riguardo si è espressa anche ieri, dopo aver appreso che gli imputati percepivano tutti il reddito di cittadinanza. Ha infatti pubblicato il seguente post su Twitter: “Apprendo dalla stampa che i quattro arrestati per l’omicidio di #WillyMonteiro prendevano il #REDDITOdiCITTADINANZA. Ma giravano in SUV e con abiti costosi. Willy, ragazzo di una famiglia umile, lavorava fino a tardi nella cucina di un ristorante. Va bene così”?

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

ROMA Metro C, Garante Scioperi invia report ATAC alla Procura

Avatar

Pubblicato

il

Di



Roma, Stop Metro C: il Garante per gli Scioperi invia il report di ATAC alla Procura.

Secondo la commissione di Garanzia le comunicazioni di indisponibilità del personale, che lunedì scorso portarono al blocco della linea per 5 ore, fanno pensare ad “un’azione concertata”. La commissione di Garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero di fronte al report inviato dai vertici Atac rileva che le assenze del personale, che il 23 novembre hanno provocato uno stop di 5 ore della linea C, comunicate a “distanza molto ravvicinata”, “inducono a sospettare l’effettuazione di un’azione collettiva concertata, che ha procurato grave disagio al diritto alla mobilità dei cittadini utenti”. La commissione invierà la relazione ai magistrati della procura di Roma per “ogni accertamento in ordini ai profili di regolarità”.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA