ROMA 19enne si toglie la vita con veleno comprato sul web: indaga la Procura

ROMA 19enne si toglie la vita con veleno comprato sul web: indaga la Procura.

ROMA 19enne si toglie la vita con veleno comprato sul web. Per la precisione, con quel nitrito di sodio di cui l’industria alimentare si serve generalmente come colorante. Il ragazzo ne avrebbe sciolto pochi grammi nell’acqua: abbastanza per decretarne la tragica fine. Avvenuta in una stanza d’albergo nella Capitale, lo scorso 9 ottobre. Originario di Latina, dove si era da poco diplomato al liceo linguistico, prima di farla finita ha lasciato un video: “Ciao mamma, ciao papà. Ho preso questa decisione“, le sue ultime parole. Si tratta del terzo caso simile in pochi mesi, il secondo nella Capitale. Su di esso sta indagando la Procura di Roma, che ha aperto un fascicolo. Il sospetto è che il 19enne possa essere stato indotto al suicidio. La sostanza è inoltre facilmente reperibile, sia acquistandola su internet (a bassissimo costo) sia preparandola in casa (con le istruzioni presenti sempre online). Durante il lockdown, inoltre, il ragazzo aveva attraversato, come molti coetanei, un periodo di crisi, dal quale però sembrava uscito. Per giustificare ai genitori il suo viaggio a Roma, avrebbe detto che andava a trovare un’amica. Invece ha comprato un biglietto di sola andata e ha prenotato un albergo nei pressi della stazione. Qui, oltre al corpo senza vita, i Carabinieri hanno rinvenuto anche un tester per la diluizione del veleno.