Seguici sui Social

Attualità

2023, l’anno più caldo di sempre: ONU avverte di un futuro catastrofico

Pubblicato

il

2023, l’anno più caldo di sempre: ONU avverte di un futuro catastrofico

Gli scienziati di Copernicus hanno confermato ufficialmente che il 2023 è stato l’anno più caldo di sempre, con una temperatura media ben 1,48 °C più alta rispetto all’epoca preindustriale. È a un soffio dalla soglia critica di 1,5 °C, oltre la quale ci aspettano le conseguenze più drammatiche e irreversibili della crisi climatica.

È arrivata la conferma ufficiale: il 2023 è stato l’anno più caldo di sempre, o meglio, da quando teniamo traccia della temperatura globale del pianeta (metà del XIX secolo). A mettere nero su bianco il nuovo, drammatico e preannunciato record, l’ultimo bollettino pubblicato dagli scienziati di Copernicus, la missione gestita congiuntamente dalla Commissione Europea e dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il dato evidenzia che l’anno appena concluso ha avuto una temperatura media di ben 14,98 °C, ovvero 0,17° C in più rispetto a quella misurata nel 2016, che deteneva il precedente primato.

A preoccupare gli esperti non è tanto il dato isolato del singolo anno, ma la tendenza al costante incremento osservata negli ultimi anni e soprattutto la significativa differenza con le medie storiche di riferimento.

Secondo Copernicus, a fine gennaio o febbraio ci troveremo comunque con un periodo di 12 mesi nel quale il riscaldamento risulterà di 1,5 °C rispetto all’epoca preindustriale, a causa delle costanti emissioni di CO2 (anidride carbonica) e altri gas climalteranti legati alle attività umane.

Dicembre, del quale sono stati appena pubblicati i dati, ha pienamente mantenuto la tendenza negativa ed è risultato 0,31 °C più “rovente” dei mesi di dicembre del 2015 e del 2019, che detenevano a pari (de)merito i record dei più caldi di sempre. Il mese scorso la temperatura superficiale dell’aria è stata di ben 0,85 °C più elevata del trentennio storico di riferimento, tra il 1991 e il 2020.

Fonte

Pubblicità

Attualità

WhatsApp rivoluziona le foto profilo utilizzando l’IA

Pubblicato

il

Nuove Funzionalità Basate sull’Intelligenza Artificiale in WhatsApp

WhatsApp sta per introdurre una serie di nuove funzionalità basate sull’intelligenza artificiale. Una delle aggiunte più interessanti che vedremo nei prossimi mesi è la possibilità di creare immagini generate dall’intelligenza artificiale. Attualmente, l’app di messaggistica sta testando un metodo più semplice per permettere agli utenti di creare queste immagini da condividere con amici e contatti. L’opzione è stata individuata nella versione beta per Android 2.24.11.17, rilasciata questa settimana.

Accesso Limitato ai Tester Selezionati

L’opzione è attualmente disponibile solo per alcuni tester selezionati che hanno già accesso al chatbot AI di Meta. Gli utenti di paesi come l’India hanno infatti avuto un’anteprima del chatbot alimentato da Llama, l’IA di Meta, disponibile su WhatsApp sin da aprile. Numerosi utenti hanno segnalato l’aggiornamento che introduce il chatbot AI di Meta nel loro feed di chat su WhatsApp, posizionato appena sotto l’icona + che permette di avviare una nuova conversazione. Per gli utenti iPhone, l’icona di Meta AI appare nella barra di ricerca in cima all’interfaccia.

Nuova Scorciatoia per le Immagini Generate dall’AI

Per quanto riguarda la nuova scorciatoia per creare immagini generate dall’AI, WhatsApp sta aggiungendo l’icona di Meta AI all’interno della casella degli allegati chiamata “Immagina”. Toccando questa icona, si apre una finestra di dialogo del chatbot di Meta AI, che chiederà di scrivere un prompt in base al quale il modello genererà l’immagine. L’integrazione tra WhatsApp e il chatbot AI di Meta non si fermerà qui: l’app di messaggistica intende offrire agli utenti la possibilità di creare e utilizzare foto profilo generate dall’AI.

Competizione con Altre App di Messaggistica

WhatsApp non è l’unica app di messaggistica a beneficiare del potere dell’IA. La scorsa settimana Microsoft ha rilasciato il suo Copilot come bot per gli utenti di Telegram, che permette di creare poesie, riassumere articoli e tradurre contenuti con l’aiuto di un prompt.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Incidente tra auto e moto: motociclista deceduto

Pubblicato

il

Incidente Mortale sul Grande Raccordo Anulare

Questa mattina, poco dopo le 6, all’altezza dello svincolo 32 della Pisana sul Grande Raccordo Anulare (GRA), un motociclista è morto a seguito di uno scontro con un’automobile. Le indagini sono attualmente in corso per chiarire la dinamica dell’incidente.

Dettagli sull’Incidente

Foto Archivio

L’incidente è avvenuto questa mattina, mercoledì 29 maggio, poco dopo le 6 all’altezza del chilometro 62.400 del GRA, vicino allo svincolo 32 della Pisana. Una moto e un’auto si sono scontrate, portando alla morte del motociclista, un uomo nato nel 1974, dopo essere stato trascinato per circa cento metri. La polizia stradale, i vigili del fuoco e il personale Anas sono intervenuti sul luogo per facilitare l’arrivo dei soccorsi e gestire la viabilità in sicurezza.

Indagini in Corso

La polizia stradale sta cercando elementi utili per chiarire la dinamica dell’incidente e attribuire eventuali responsabilità. Sono in fase di analisi le immagini acquisite dalle telecamere del GRA. Secondo le prime ricostruzioni, il motociclista sarebbe stato sbalzato sull’automobile, poi investito e trascinato per un centinaio di metri.

Strada Chiusa e Traffico in Tilt

A seguito dell’incidente, si sono formate diverse code sull’A91 Roma Fiumicino. La carreggiata è stata chiusa a partire dal chilometro 59.500 e la viabilità è stata deviata sulle strade complanari. Dalle ore 8:45, il traffico sull’asse centrale del raccordo è stato ripristinato, mentre la corsia di sorpasso e quella centrale nel punto dell’incidente restano chiuse.

Stretta sulla Sicurezza Stradale

Con questo incidente, il numero di vittime della strada tra Roma e provincia nel primo trimestre del 2024 sale a 59. Spesso, tra le cause principali degli incidenti, c’è il superamento dei limiti di velocità. Per ridurre questi episodi, sono previsti quaranta nuovi autovelox mobili sulle strade più pericolose della Capitale, come la Flaminia e la Prenestina, nonché nei quartieri della movida. Da ieri, martedì 28 maggio, è in gazzetta ufficiale il decreto del Ministero delle Infrastrutture che regola l’uso degli autovelox, stabilendo una distanza minima tra rilevatori e abolendo i sensori nascosti dietro a una curva o con limiti di velocità bassi in città.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Uomo accoltellato trovato a terra a una pompa di benzina: è grave

Pubblicato

il

Ferimento alla pompa di benzina di La Rustica

È grave, ricoverato in Terapia intensiva, ma non rischia di morire il 29enne con una ferita al torace, trovato a terra ad una pompa di benzina a La Rustica. Era tra gli occupanti delle ex officine Romanazzi sgomberate lunedì.

Il ritrovamento del 29enne

Un uomo di ventinove anni è stato trovato riverso a terra vicino al distributore di benzina in via Raffaele Costi in zona La Rustica a Roma. Il ritrovamento risale alla serata di ieri, martedì 28 maggio, ed è avvenuto nel quadrante Est della Capitale. Secondo le informazioni apprese aveva una ferita da taglio al torace, era infatti rimasto vittima di un accoltellamento. Soccorso e trasportato con l’ambulanza all’ospedale, è grave ma fortunatamente non rischia di morire. Sull’episodio indagano i carabinieri.

Condizioni del ferito e intervento

Al momento del ritrovamento erano circa le ore 20. A segnalare la presenza dell’uomo riverso a terra in strada è stato un passante, che lo ha notato. Arrivata la chiamata al Numero Unico delle Emergenze 112 con la richiesta urgente d’intervento, per un uomo che era stato aggredito, le cui condizioni di salute sembravano critiche, al distributore di benzina è giunto il personale sanitario in ambulanza. I paramedici hanno preso in carico il ferito e lo hanno trasferito in codice rosso al Policlinico Umberto I. Arrivato al pronto soccorso è stato affidato alle cure dei medici, che lo hanno sottoposto agli accertamenti necessari, intervenendo sulla ferita da taglio e lo hanno ricoverato nel reparto di Terapia intensiva.

Collegamento con lo sgombero delle ex officine Romanazzi

Presenti sul luogo del ritrovamento anche i militari, che hanno svolto le verifiche di rito e indagano coordinati dalla Procura per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Secondo quanto reso noto finora il ventinovenne vittima dell’aggressione era una delle persone sgomberate dalle ex officine Romanazzi durante il blitz delle forze dell’ordine di lunedì scorso. L’ipotesi è che stesse cercando di entrare e sistemarsi nell’edificio abbandonato di via Costi.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Sole e temperature miti con lievi piogge a Rieti

Pubblicato

il

Cielo Poco Nuvoloso in Tutto il Lazio

Cielo poco nuvoloso e temperature gradevoli oggi in tutto il Lazio. A Rieti previste lievi piogge nel pomeriggio, che si concentreranno tra le 17 e le 20.

Condizioni Meteorologiche Generali nel Lazio

Tempo sereno oggi nel Lazio, con l’unica eccezione di Rieti dove potrebbero cadere lievi piogge nel pomeriggio. Nel resto della regione, invece, il clima sarà gradevole, con cielo parzialmente coperto solo in alcune ore della giornata. Durante tutta la giornata è previsto sole, con temperature che raggiungeranno nelle ore più calde anche i venticinque gradi, mentre le minime si attesteranno in generale sui tredici gradi. La situazione, almeno stando alle attuali previsioni meteo, dovrebbe rimanere più o meno invariata fino alla fine della settimana, anche se non si escludono peggioramenti a causa di improvvise perturbazioni.

Previsioni Specifiche nelle Principali Città del Lazio

Roma

Nello specifico, a Roma le temperature saranno comprese tra diciassette e ventitré gradi, con il picco di caldo verso le 14. Alle prime ore del mattino e in serata è previsto cielo nuvoloso, mentre nel pomeriggio il cielo sarà terso e privo di nuvole.

Frosinone

A Frosinone le temperature saranno un po’ più alte, con le massime a venticinque gradi e le minime a sedici gradi. Il cielo sarà parzialmente coperto durante la mattina, mentre nel pomeriggio sarà terso. I venti soffieranno tra deboli e moderati.

Latina

Anche a Latina la massima sarà di venticinque gradi, mentre la minima non scenderà sotto i diciassette gradi. Anche qui ci saranno nubi sparsi fino alle 11 del mattino, poi il cielo dovrebbe aprirsi.

Rieti

Come detto, a Rieti sono previste leggere piogge nel pomeriggio, che si concentreranno tra le 17 e le 20, mentre le temperature andranno dai tredici ai ventitré gradi.

Viterbo

A Viterbo le minime non scenderanno sotto i quindici gradi, mentre le massime saliranno fino a venticinque. Cielo poco nuvoloso tutto il giorno.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Guasto a stazione Tuscolana, circolazione bloccata

Pubblicato

il

Guasto alla Linea Elettrica a Roma

Treni in tilt per un guasto alla linea elettrica della stazione Tuscolana a Roma registrato alle 14 di oggi, lunedì 27 maggio 2024.

Intervento dei Tecnici

Aggiornamento: la circolazione sta tornando regolare dopo l’intervento dei tecnici

Circolazione Sospesa

Treni in tilt dalle ore 14 di oggi, lunedì 27 maggio 2024 a Roma a causa di un guasto alla stazione Tuscolana registrato nel primo pomeriggio. La circolazione è stata sospesa fra la stazione di Roma Tiburtina e Roma Tuscolana. Non appena notato il guasto, è immediatamente stato richiesto l’intervento dei tecnici che sono subito arrivati sul luogo.

Le operazioni da parte dei tecnici sono ancora in corso. Nel frattempo, oltre alla circolazione sospesa, si sono accumulati ritardi per i treni Intercity. Rischio limitazioni di percorso o cancellazioni, invece, per quelli Regionali. A circa un’ora e mezza dall’inizio del guasto, la circolazione ha ripreso i ritmi regolari e sta rientrando nella norma.

Guasto sulla Linea dell’Alta Velocità Roma-Firenze

“I treni Regionali delle tratte Pisa – Roma, Viterbo – Roma e Orte – Fiumicino Aeroporto hanno registrato maggiori tempi di percorrenza fino a 40 minuti e hanno subito limitazioni di percorso o cancellazioni”, si legge nella sezione degli avvisi del sito di Trenitalia.

Circolazione in Tilt a Roma

Circolazione sospesa per più di due ore fra Roma Tiburtina e Roma Tuscolana, dove è scattato il guasto, in corso l’intervento dei tecnici. I treni Intercity e Regionali delle tratte Pisa – Roma, Viterbo – Roma e Orte – Fiumicino Aeroporto possono registrare ritardi e subire limitazioni di percorso o cancellazioni.

Persone in Attesa

“Qualcuno sa cosa sta succedendo alla linea? Qui è tutto fermo”, chiede un’utente in un gruppo di Facebook. “Siamo a Valle Aurelia, ma qui è l’apocalisse. Finalmente è passato un treno, ma è già pieno, non si riesce a salire”.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Scontro tra auto e moto sulla via del Mare: muore il barman Marco Filomeno, 30 anni

Pubblicato

il

Chi era Marco Filomeno

Abitava al Laurentino, faceva il barman e amava viaggiare. Marco Filomeno è morto a 30 anni nell’incidente stradale in moto di ieri lungo via del Mare. Tanti i messaggi di cordoglio alla famiglia.

Marco Filomeno

La notizia della scomparsa

È Marco Filomeno il trentenne morto nell’incidente stradale di ieri lungo la via del Mare a Roma. Abitava al Laurentino, faceva il barman e amava viaggiare. La notizia della sua improvvisa e prematura scomparsa si è diffusa rapidamente, sono tanti i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia, in attesa che venga fissata la data del funerale, per dargli l’ultimo saluto. Chi lo conosceva lo ricorda come un ragazzo molto determinato, che amava tutto ciò che faceva. Nel suo lavoro metteva passione e sacrificio e voleva crescere professionalmente.

I messaggi d’addio a Marco Filomeno

Sulla bacheca Facebook di Marco Filomeno sono comparsi tanti messaggi d’addio da parte di amici, parenti e conoscenti, che lo ricordano con stima e affetto. Massi scrive: "Ciao Marco, sono distrutto, non ce lo dovevi fare. Eri bello, bravo, educato e con un buonissimo Inglese. Sono orgoglioso di averti fatto il training. Riposa in pace, figlio mio". "Un giorno ci rivedremo – è il commento di Ivan – salutami papà. Ciao Marco, ti voglio bene". E Giovanni: "Amico mio, non ti dimenticherò mai. Per sempre".

L’incidente sulla via del Mare in cui è morto Marco Filomeno

Marco Filomeno domenica 26 maggio era in sella alla sua moto Yamaha e intorno alle ore 9 stava percorrendo via del Mare quando, per cause non note e ancora in corso d’accertamento, si è scontrato con un’auto, una Fiat Tipo guidata da un uomo di quarantanove anni, all’altezza di Tor di Valle. L’impatto è stato violento e lui, sulle due ruote, ha avuto la peggio: è stato sbalzato dalla sella ed è finito riverso sull’asfalto, morendo sul colpo.

Terribile incidente sulla via del Mare

A niente è servito l’intervento del personale sanitario in ambulanza, che lo ha soccorso e ha cercato di rianimarlo, non c’è stato purtroppo nulla da fare per salvargli la vita. Presenti sul luogo del sinistro per i rilievi gli agenti della polizia locale di Roma Capitale del IX Gruppo Eur, che hanno ricostruito la dinamica dell’accaduto.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Quattro vittime sulle strade di Roma durante il weekend

Pubblicato

il

Giovane perde la vita in un incidente con lo scooter

Un giovane di 24 anni ha perso il controllo del suo scooter ed è finito contro un albero, tragicamente perdendo la vita. Questo incidente è avvenuto nel quartiere di Monteverde, all’altezza del civico 45 di circonvallazione Gianicolense.

Dettagli dell’incidente a Monteverde

L’incidente è avvenuto intorno alle 3 del mattino, tra sabato 25 e domenica 26 maggio 2024. Il ragazzo era in sella al suo Peugeot Geopolis quando ha sbandato e si è schiantato contro un albero. Le autorità locali sono subito intervenute, ma per il giovane non c’è stato nulla da fare.

Indagini proseguono

Gli agenti della polizia Locale di Roma Capitale del XII gruppo Monteverde sono arrivati sul posto per effettuare i primi accertamenti. Le indagini sono andate avanti tutta la notte per cercare di chiarire l’esatta dinamica dell’incidente, che al momento sembra essere stato autonomo.

Tre incidenti mortali in un solo weekend

Oltre al tragico incidente del ventiquattrenne, nel medesimo weekend altre tre persone hanno perso la vita sulle strade di Roma.

Il primo incidente

La prima vittima è stata Francesco Messineo, un sessantacinquenne investito e ucciso venerdì sera mentre tornava a casa dopo una festa di quartiere insieme ad alcuni amici. L’incidente è avvenuto sul marciapiede, dove un’automobile lo ha travolto, causandone la morte sul colpo.

Il secondo incidente

La seconda vittima è stata un settantatreenne che è stato investito dalla moglie, 72 anni, mentre quest’ultima stava facendo retromarcia all’interno del parcheggio del Santuario della Madonna delle Tre Fontane a Roma, nella serata di sabato.

Terzo tragico incidente della domenica mattina

Infine, nella mattinata di domenica 26 maggio, un trentenne è morto in un altro incidente. Anche lui stava viaggiando in moto lungo la via del Mare quando si è scontrato con un’automobile. I soccorsi sono stati inutili e il giovane è deceduto sul posto. Le autorità sono al lavoro per indagare sulle responsabilità e ricostruire la dinamica dell’incidente.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Deceduto motociclista trentenne

Pubblicato

il

Schianto sulla Via del Mare

Schianto sulla via del Mare, si scontrano una moto e un’automobile: morto un centauro di 30 anni, strada chiusa in entrambi i sensi.

Dettagli dell’incidente

Lo scontro è avvenuto questa mattina, verso le ore 9, lungo la via del Mare. A schiantarsi una moto Yamaha e un’automobile, una Fiat Tipo. Ad avere la peggio il centauro, di appena 30 anni. La strada è stata chiusa in entrambe le direzioni nel tratto compreso fra via Cocchieri e via dell’Ippica. Non appena avvenuto l’incidente è scattato l’allarme: sul posto sono arrivati gli agenti della polizia locale. Niente da fare, invece, per lo scooterista trentenne: i soccorsi sono risultati vani, l’uomo è morto sul colpo.

L’arrivo dei caschi bianchi

Non appena scattato l’allarme sul posto sono arrivati gli agenti delle pattuglie della polizia Locale di Roma Capitale del IX Gruppo Eur per i rilievi del caso sul grave sinistro lungo la via del Mare, all’altezza di Tor di Valle.

Arrivati sul posto, i caschi bianchi hanno immediatamente iniziato i rilievi sul sinistro per cercare di chiarire l’esatta dinamica dell’incidente e le eventuali responsabilità. Secondo quanto emerso dai primi approfondimenti, il trentenne che si trovava in sella alla Yamaha ha perso la vita dopo lo schianto con la Fiat Tipo, al volante della quale si trovava un uomo di 49 anni.

Strada chiusa e traffico in tilt

L’incidente è avvenuto questa mattina, alle ore 9. Dopo quell’orario la via del mare è stata chiusa in entrambe le direzioni, nel punto in cui è avvenuto lo scontro, all’altezza di Tor di Valle, al chilometro 8,800. La strada è quindi stata chiusa nel tratto compreso fra via Cocchieri e via dell’Ippica per permettere agli agenti di svolgere gli approfondimenti sul luogo dell’incidente.

Articolo in aggiornamento

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Allarme innescato dal fumo proveniente da un bar

Pubblicato

il

Principio d’Incendio al Mercato Centrale di Roma Termini

Gli agenti della polizia locale di Roma Capitale hanno attivato tempestivamente tutte le misure necessarie per un principio d’incendio al Mercato Centrale in via Giolitti alla stazione Termini. Da un bar è uscito del fumo.

L’Incidente e l’Intervento della Polizia

Un principio d’incendio è divampato in un bar nel Mercato Centrale alla stazione Termini di Roma. L’episodio è avvenuto nella mattinata di oggi, domenica 26 maggio, nei locali all’altezza del civico 38 di via Giolitti. Da quanto si apprende fortunatamente non ci sono stati né feriti né intossicati. Secondo le informazioni ricevute al momento non è ancora chiaro cosa lo abbia provocato.

A dare l’allarme e ad intervenire per primi sono stati gli agenti della polizia locale di Roma Capitale, con il Gruppo Sicurezza Sociale Urbana. Erano circa le ore 10.15 e gli agenti erano impegnati in un servizio di controllo sul territorio nell’area circostante al principale snodo ferroviario e metropolitano della città, quando hanno notato del fumo uscire da un bar.

Vigili del Fuoco e Polizia Locale in Via Giolitti

Subito si è attivata la macchina dei soccorsi, gli agenti hanno isolato immediatamente l’area, per garantire la sicurezza dei passanti, scongiurando eventuali incidenti e per agevolare il passaggio di vigili del fuoco e ambulanza. Arrivata la chiamata alla Sala operativa del Comando provinciale di Roma, sul posto sono arrivati i vigili del fuoco. I pompieri sono entrati subito nel Mercato Centrale per ricostruire quanto accaduto. Fortunatamente non ci sono feriti. Nell’area circostante si sono radunati diversi curiosi, che si sono domandati cosa stesse accadendo.

Accertamenti dei Vigili del Fuoco sull’Incendio

Il Mercato Centrale è un luogo non molto distante dai binari, nello stesso complesso della stazione Termini e molto frequentato, dove ci sono tantissimi punti ristoro per mangiare e bere, soli o in compagnia, durante ogni momento della giornata e dove magari fermarsi prima o dopo un treno. Gli accertamenti sono in corso, per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Terminate le verifiche durante la mattinata, la situazione è tornata alla normalità, senza particolari ripercussioni.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Dipendente di Roma Capitale, 51 anni, trovato morto negli uffici del dipartimento Mobilità

Pubblicato

il

Tragedia negli uffici del Dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma

Una tragica scoperta ha scosso gli uffici del dipartimento Mobilità e Trasporti di via Bavastro a Roma, dove nella scorsa notte un dipendente capitolino di 51 anni è stato trovato morto. La Polizia di Stato sta indagando sull’evento, e sulla salma verrà effettuata un’autopsia per determinare le cause del decesso.

La Sequenza degli Eventi

L’Allarme della Moglie

Un dipendente capitolino di cinquantuno anni è stato trovato morto negli uffici del dipartimento Mobilità e Trasporti di Roma Capitale. La tragedia è avvenuta nell’edificio di via Capitan Bavastro 94, in zona Garbatella, nella notte del 25 maggio scorso. A dare l’allarme è stata sua moglie, preoccupata per non vederlo tornare a casa e non riuscendo a mettersi in contatto con lui. Ha chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112.

L’Intervento della Polizia di Stato

Gli agenti della Polizia di Stato hanno risposto alla chiamata della moglie e hanno ricostruito insieme a lei gli ultimi spostamenti noti del marito. Lo hanno cercato sul posto di lavoro, negli uffici del dipartimento Mobilità, trovandolo purtroppo morto.

Indagine e Autopsia

Nessun Segno di Violenza

Nonostante non ci fosse nulla da fare per salvare l’uomo, sul cadavere non sono stati trovati segni di violenza, ma al momento non si esclude alcuna ipotesi. La Polizia di Stato sta indagando e la salma, una volta terminati gli accertamenti sul posto, è stata trasferita in obitorio. Qui si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per l’autopsia. I risultati delle analisi autoptiche saranno utili per chiarire le cause della morte.

Il Cordoglio del Sindaco Gualtieri

Dichiarazione Ufficiale

Sul drammatico evento è intervenuto il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, che ha espresso vicinanza e cordoglio alla famiglia del dipendente capitolino. "Esprimo il mio più sentito cordoglio, insieme a quello di tutta l’amministrazione, alla famiglia del dipendente capitolino trovato senza vita la notte scorsa negli uffici del dipartimento Mobilità – si legge in una nota – una notizia tristissima che ci ha profondamente colpito," ha dichiarato il sindaco.

Fonte

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA