🟥 ULTIME NEWS

🟥 ULTIME NEWS

GENTE DE ROMA Giuliano Gemma, uno dei miti degli “Spaghetti western”

GENTE DE ROMA Giuliano Gemma nasce a Roma il 2 settembre del 1938. Trascorre però l’infanzia a Reggio Emilia dove resta fino al 1944 quando, con i genitori, torna a Roma.

E proprio a Roma da bambino, giocando in un prato, trova un ordigno bellico il cui scoppio accidentale gli provoca delle ferite. Una di queste gli lascia un visibile segno sullo zigomo sinistro. Appena dodicenne inizia a frequentare le palestre dedicandosi soprattutto alla ginnastica attrezzistica. Dai sedici ai diciotto anni si appassiona al pugilato prendendo parte anche ad alcuni incontri tra cui un Torneo Novizi. Accanto alla passione per lo sport ce n’è però anche un’altra: il cinema. A quattordici anni  Giuliano Gemma già frequentava gli stabilimenti di Cinecittà, dove il padre lavora come segretario di produzione. A diciotto anni inizia la carriera artistica lavorando in alcuni film come stunt-man. Partecipa inoltre a diversi spot pubblicitari televisivi e cinematografici.

L’ESORDIO

Il suo primo ruolo risale al film Messalina”, quando viene notato da DuccioTessari che alcuni anni dopo, nel 1961, gli affida il primo ruolo da protagonista per il personaggio dell’atletico e prestante Crios in “Arrivano i Titani”. Sono oltre un centinaio i film interpretati da Gemma tra cinema e televisione. Nella sua carriera ha affrontato i generi più diversi. Dalla commedia in costume a quella brillante, dal dramma all’avventura ai film di mafia, dal genere cappa e spada ai polizieschi, ha dato vita a tanti personaggi e lavorato al fianco di tante grandi star internazionali. Negli anni conserva l’abitudine di non usare mai controfigure. Pur meritandosi la fama di pistolero più bello e amato dei western all’italiana nel corso della sua carriera dimostra di saper affrontare ruoli molto più complessi e impegnativi.

Intensa la sua attività anche in tv, iniziata nel 1978 e proseguita per tutti gli anni ’80 e ’90. Nel 1985 con l’amico Duccio Tessari porta al cinema uno dei piu celebri eroi del fumetto “Tex e il signore degli abissi”. Subito dopo interpreta “Speriamo che sia femmina” di Mario Monicelli. Giuliano Gemma amava e praticava molti sport. Dall’alpinismo e le scalate all’equitazione, al nuoto, al paracadutismo (aveva il brevetto di paracadutista civile), allo sci invernale ed acquatico, al tennis, al tiro con la pistola, ai tuffi. Collezionava armi antiche e quadri moderni. Inoltre uno dei suoi passatempi preferiti era fare sculture in bronzo, passione sfociata in molte mostre. Il 1° ottobre 2013 muore nell’ospedale di Civitavecchia per i traumi subiti nel grave incidente stradale in cui è rimasto coinvolto, il giorno stesso, a Cerveteri.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK

LEGGI ANCHE

ULTIME NOTIZIE