Totti Ilary, spuntano le cifre dell’addio: mantenimento, casa e quote societarie

TOTTI ILARY, UN ADDIO COSTOSO

Dopo l’annuncio della separazione, si passa a fare i conti. L’intesa è stata raggiunta attraverso un iter extra giudiziario e dovrebbe essere ratificata a ore, forse già domani. Forse proprio per questo la coppia ha smentito caldamente la prima fuga di notizie a febbraio, ritardando l’annuncio della separazione: prima volevano essere sicuri di trovare una quadra. In base alla quale la conduttrice resterà a vivere nella villa all’Eur e riceverà un assegno a diversi zeri dall’ex Pupone. Che dovrà inoltre acquistare le quote della Blasi nelle società Number Five e Sporting Club Totti, di cui i due sono comproprietari per il 90%. Non ci saranno invece intoppi sui beni immobiliari, già divisi tra i coniugi all’atto del matrimonio.

TOTTI ILARY, L’ITER DELLA PROCEDURA ‘ASSISTITA’

La separazione Totti Ilary – riporta Il Messaggero – è stata perfezionata quest’oggi, secondo la procedura della ‘negoziazione assistita‘. Introdotta nel 2014, quest’ultima permette di evitare i tempi biblici (in genere, tra i 6 e i 7 mesi) di un tribunale. Oltre che sulle disposizioni relative al patrimonio, la coppia si sarebbe accordata anche su come regolare l’affido dei figli. Dopo l’ok del giudice, l’intesa verrà trasmessa all’anagrafe comunale che dovrà notificarla. La Blasi è stata assistita dal matrimonialista milanese Alessandro Simeone, mentre Totti da Antonio Conte, legale dell’A.S. Roma, e, per la parte economica, dal commercialista Adolfo Leonardi.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE