Seguici sui Social

Attualità

Donne in conclave, dagli Stati Uniti l’indiscrezione bomba per il Vaticano

Pubblicato

il

Donne in conclave, dagli Stati Uniti l’indiscrezione bomba per il Vaticano

Donne in conclave, la riforma sarebbe pronta. A dirlo, questa mattina, The Remnant, una rivista cattolica americana con ottime fonti in Vaticano. La decisione, scrive il quindicinale, sarebbe stata presa direttamente da Papa Francesco. Il quale avrebbe affidato al suo canonista di fiducia, il cardinale Gianfranco Ghirlanda, il compito di limarne i dettagli. Il Pontefice vorrebbe in sostanza rivedere alla radice le regole per l’elezione del suo successore, concedendo il voto anche alle donne.

Secondo le indiscrezioni, ancora non confermate, queste ultime entrerebbero a far parte di un 25% di elettori, scelti da Bergoglio stesso, insieme a laici e religiosi. I cardinali ultra ottantenni verrebbero inoltre esclusi dalle Congregazioni Generali, le riunioni che precedono l’elezione. E verrebbero abolite anche le sessioni plenarie, sostituite da piccoli gruppi di lavoro guidati da un capo. Insomma, una bella ventata di aria fresca, che spazzerebbe via regole secolari.

A quanto riporta The Remnant, le riunioni per il progetto sarebbero iniziate la scorsa primavera a Santa Marta. E tra i più favorevoli ci sarebbe stato proprio il cardinal Ghirlanda, che vede nella riforma un passo verso il ritorno alla Chiesa delle origini, da sempre sogno di Francesco. Che, aggiunge la rivista, non avrebbe però ancora dato il via libera definitivo. Il Papa sarebbe infatti preoccupato dalle resistenze che la novità potrebbe incontrare, in particolare ad opera dei membri del Sacro Collegio.

Attualità

Scambio di bare in ospedale: salma di una 90enne rischia viaggio verso l’India

Pubblicato

il

Scambio di bare in ospedale: salma di una 90enne rischia viaggio verso l’India

Clamoroso Scambio di Bare al Policlinico di Tor Vergata

La Scoperta dei Parenti

“Non aveva mai volato, è assurdo che sarebbe potuto accadere così. Sulla bara c’era il bollino della compagnia aerea che l’avrebbe portata in India. Chi ha autorizzato tutto questo?”, si chiedono i parenti della donna.

Un Fatto Clamoroso

Clamoroso scambio di bare al Policlinico di Tor Vergata a Roma. Secondo quanto riporta Roma Today, al posto della salma della loro cara, una nonnina di 90 anni, i parenti hanno trovato quella di un signore indiano.

La Bara Sbagliata

Il corpo di quest’ultimo avrebbe dovuto fare ritorno in India per la cerimonia funebre. E invece sull’aereo diretto in Asia c’era proprio la bara dell’anziana. Era tutto pronto per il funerale che si sarebbe dovuto tenere oggi, e invece i parenti della nonnina, infuriati, hanno dovuto rintracciare la bara e intraprendere una vera e propria corsa contro il tempo per evitare la partenza del volo diretto in India.

L’Intervento All’Ultimo Minuto

Grazie a una serie di concitate telefonate, riporta ancora Roma Today, la bara è stata bloccata all’ultimo momento dall’ufficio delle dogane dell’Aeroporto di Fiumicino, pochi minuti prima di essere caricata a bordo di un aereo diretto ad Amritsar, in India.

Il Ritorno a Casa

Il feretro è stato quindi restituito ai familiari e adesso la salma, stavolta quella giusta, sarà trasportata in chiesa, dove si celebrerà il funerale prima del trasferimento al cimitero di Prima Porta.

Una Richiesta di Verità

"Non aveva mai volato, è assurdo che sarebbe potuto accadere così. Sulla bara c’era il bollino della compagnia aerea che l’avrebbe portata in India. Chi ha autorizzato tutto questo? Vogliamo sapere la verità", hanno raccontato i parenti al quotidiano online.

Cause dell’Errore Ancora Oscure

Ma com’è stato possibile l’errore e lo scambio delle bare? Per il momento ancora non c’è una risposta ufficiale da parte del policlinico di Tor Vergata. L’ipotesi più probabile è quella di un mero errore da parte del personale dell’ospedale, che per qualche motivo ha inviato a Fiumicino la bara sbagliata.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Neonata morta in casa ad Albano Laziale, aperta inchiesta e disposta autopsia

Pubblicato

il

Neonata morta in casa ad Albano Laziale, aperta inchiesta e disposta autopsia

Tragedia ad Albano Laziale

Una neonata è stata trovata morta ad Albano Laziale dalla sua mamma. L’ipotesi del decesso è attribuita a un malore. La Procura ha immediatamente disposto l’autopsia.

I Dettagli della Vicenda

Una neonata di circa due mesi è morta nella sua abitazione ad Albano Laziale. Questo tragico evento è avvenuto nella mattinata di oggi, venerdì 12 luglio, nel territorio dei Castelli Romani. Nonostante i tentativi di salvarla, per la piccola non c’è stato nulla da fare. La Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta e ha ordinato l’autopsia sulla salma per chiarire le cause del decesso.

Il Momento della Scoperta

Secondo le informazioni disponibili, è stata la mamma a dare l’allarme. Quando è andata a svegliare la sua bambina, questa non rispondeva, non si muoveva e non respirava. Il viso della neonata era leggermente cianotico. Immediatamente, la madre ha chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112, chiedendo l’intervento urgente di un’ambulanza. Purtroppo, nonostante i tentativi di rianimazione, i sanitari non hanno potuto fare nulla per la piccola.

L’Intervento delle Autorità

I carabinieri sono arrivati sul posto per svolgere le verifiche necessarie. L’ipotesi iniziale è che la neonata sia deceduta a causa di un malore. Tuttavia, la conferma arriverà solo dai risultati degli esami autoptici disposti dalla Procura.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Temperature vicine ai 40 gradi.

Pubblicato

il

Temperature vicine ai 40 gradi.

Weekend da Bollino Rosso a Roma e nel Lazio

Giovedì 11, venerdì 12 e sabato 12 luglio: il prossimo sarà un weekend da bollino rosso a Roma e nel Lazio, dove il termometro sfiora i 40 gradi.

(La Presse)

Temperature in Aumento

Sole e caldo torrido anche per i prossimi tre giorni. Questo fine settimana di metà luglio si prospetta da bollino rosso a Roma e nel Lazio con il termometro che sfiora i 40 gradi, con picchi fra i 36 e i 38 gradi centigradi.

Bollino Rosso in Tutte le Province

Cinque province su cinque sono state contrassegnate con il bollino rosso oggi, domani e dopodomani. Unica eccezione fatta dal capoluogo della Tuscia dove è previsto bollino arancione, ma soltanto per la giornata di oggi.

Il Picco di Calore: Giovedì 11 Luglio

Proprio come previsto dalle previsioni dei giorni scorsi, il picco di calore maggiore è atteso per oggi, giovedì 11 luglio 2024, nel primo pomeriggio, quando il termometro non scenderà sotto ai 38 gradi centigradi. Ma il caldo estremo nella capitale e negli altri territori della regione Lazio non è destinato ad esaurirsi in breve tempo.

Previsioni Meteo: Roma e Lazio

Inizialmente sembrava che, già da questo fine settimana, il clima potesse essere più fresco, con la sostituzione dell’anticiclone africano con quelle delle Azzorre. Una previsione meteorologica che, però, è stata presto smentita dai meteorologi. Il caldo torrido resta anche a Roma e nel Lazio almeno fino al 21 luglio. La speranza è che giornate come quella di oggi, contrassegnata da temperature così elevate, siano in numero minore.

Bollettini e Consigli dal Ministero della Salute

Nei bollettini con le ondate di calore, il ministero della Salute segnala le giornate più a rischio per piccoli, anziani e persone fragili. Gli effetti del caldo possono colpire tutti, ma l’attenzione maggiore resta per le persone che fanno parte delle cosiddette "categorie fragili". In questi casi, come sempre, l’invito è quello di restare idratati, evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde se possibile e seguire le "condizioni di elevato rischio" riportate sul sito stesso. Da segnalare, infine, il numero di pubblica utilità per situazioni di emergenza dovute alle temperature elevate, che è il 1500.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Potatura scorretta dei pini: danni causati da tagli eccessivi

Pubblicato

il

Potatura scorretta dei pini: danni causati da tagli eccessivi

Crollo di un Albero su Automobili a Roma

Albero crolla sulle automobili a Roma: la caduta in via Gregorio VII nella mattina di oggi, giovedì 11 luglio. Sul posto polizia locale e vigili del fuoco.

Dettagli dell’Incidente

Albero crolla sulle automobili, foto da Facebook.

È precipitato nella mattina di oggi, giovedì 11 luglio 2024, poco dopo le 6, in una delle grandi vie di Roma, Gregorio VII, ed è atterrato su due veicoli parcheggiati a bordo strada, dalla parte di marciapiede che confina con la corsia preferenziale, dove passano taxi e autobus, all’altezza di via di San Damaso, in direzione di Città del Vaticano.

Intervento delle Autorità

Non appena scattato l’allarme, sul posto sono arrivati i caschi bianchi del XIII gruppo Aurelio della Polizia Locale di Roma Capitale che hanno chiuso la strada e gestito la viabilità per svolgere i rilievi e permettere l’intervento dei vigili del fuoco. Questi ultimi sono intervenuti per rimuovere il tronco del pino. Fortunatamente, a parte le automobili, non sono rimaste coinvolte persone nello schianto e non ci sono stati feriti.

La Reazione degli Utenti

Nel corso della mattinata, la foto dell’albero precipitato sulle automobili ha iniziato a circolare nei gruppi di quartiere e non hanno tardato ad arrivare i primi commenti da parte degli utenti. "Che disastro! – scrive qualcuno – Ma nessuno ha detto che quei pini sono stati potati troppo e male?", mentre altri si chiedono chi pagherà i danni delle automobili.

Riflessioni e Precedenti Incidenti

"Poteva andare molto peggio, le macchine si ricomprano, le vite umane no. Anni fa sono scampata per miracolo al crollo di un albero altezza attraversamento pedonale del mercato", ha invece raccontato un’altra persona. La cronaca è piena di episodi simili. Dal crollo del pino davanti al semaforo in via Cristoforo Colombo, la cui caduta è stata ripresa in video da una dashcam, quando sono rimaste ferite due persone, alla tragedia di Monteverde, con esito diverso: una donna, in quell’occasione, è rimasta schiacciata dalla pianta.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Rapina con sparatoria in gioielleria di Roma Est, ladri in fuga

Pubblicato

il

Rapina con sparatoria in gioielleria di Roma Est, ladri in fuga

Sparatoria al Centro Commerciale di Roma Est

Paura in una gioielleria della capitale. Caccia ai due ladri in fuga su una Punto grigia. Hanno aperto il fuoco, un vigilantes ha risposto con altri colpi di arma da fuoco.

Il Tentativo di Rapina

Paura in gioielleria nella mattina di oggi, mercoledì 10 luglio 2024 al centro commerciale di Roma Est. Si sono introdotti nel negozio in due, armati di pistola, e sono partiti gli spari. Ad esplodere i colpi di arma da fuoco sia i ladri che i vigilanti, intervenuti non appena si sono resi conto dell’accaduto. I criminali, scappati poco dopo le 10:30, si sono allontanati con una Punto grigia.

La Rapina al Centro Commerciale

Hanno fatto irruzione al centro commerciale di Roma Est, uno dei più noti e frequentati della capitale. I ladri sono entrati in gioielleria ed hanno estratto le armi da fuoco, pronti a minacciare i clienti e i dipendenti. Ad accorgersi dei due alcuni vigilanti che si trovavano a pochi passi dal luogo della rapina. Anche loro hanno estratto le armi. E poi è scoppiato il conflitto a fuoco all’interno del negozio. Sul posto sono stati immediatamente allertati gli agenti della polizia di Stato che hanno raggiunto il luogo della sparatoria per provare a bloccare i ladri.

Elicotteri Cercano i Ladri

I residenti della zona sono in allarme: "Abbiamo paura, barricati in casa".

Il Bottino: Rubati Tutti i Gioielli in Vetrina

Ancora da quantificare il valore del bottino della rapina. I due ladri, una volta entrati nella gioielleria, hanno immediatamente puntato la commessa e si sono fatti consegnare monili e gioielli in oro. I malviventi sono riusciti a scappare, nonostante l’intervento del vigilantes contro cui è scoppiato il conflitto a fuoco, portando con sé tutta la merce esposta in vetrina.

Chi Sono i Ladri della Rapina

Subito dopo la sparatoria in gioielleria i ladri sono riusciti a scappare. Secondo le prime testimonianze raccolte, sembra che i ladri avessero un accento del sud. Per il momento non sono state diffuse ulteriori informazioni in merito all’abbigliamento dei malviventi: ciò che è certo è che abbiano fatto irruzione in gioielleria a volto coperto. Al vaglio delle forze dell’ordine, presumibilmente, le immagini registrate dalle videocamere dei sistemi di videosorveglianza del centro commerciale: non si esclude che possano aver ripreso i malviventi prima del colpo in gioielleria.

La Fuga dei Ladri

Ciò che è certo è la fuga dei ladri. Sono scappati a bordo di una Punto grigia e sono riusciti a far perdere le loro tracce in breve tempo.

Immagine di repertorio

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Centauro morto e donna in sella gravemente ferita in incidente

Pubblicato

il

Centauro morto e donna in sella gravemente ferita in incidente

Terribile Schianto in via Baldo degli Ubaldi

Terribile schianto in via Baldo degli Ubaldi a Roma: scontro fra un’auto e una moto. Muore il centauro, grave la donna che si trovava in sella con lui. Alla guida dell’auto, un 19enne.

Dinamica dell’Incidente

Stavano viaggiando in via Baldo degli Ubaldi, nel quadrante nord-ovest della capitale, a pochi passi dal Vaticano, quando c’è stato il tragico schianto. L’impatto è avvenuto nella serata di ieri, martedì 9 luglio 2024, verso le 23.30. A scontrarsi un’Honda SH e un’Alfa Romeo Giulietta, con un forte impatto all’altezza del civico 152 della strada. Colpita anche un’auto Dacia Sandero in sosta. Ad avere la peggio proprio le due persone in sella alla moto: una è morta dopo l’arrivo in ospedale, l’altra è ferita gravemente.

Azioni Immediate Post Incidente

Si sono scontrate verso le 23.30 di ieri, martedì 9 luglio 2024. Sul posto, non appena scattato l’allarme, sono arrivati gli operatori del personale sanitario del 118 e i caschi bianchi del VII Appio della Polizia Locale che si sono immediatamente messi al lavoro per cercare di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Nel frattempo, entrambi i mezzi che si sono scontrati, la moto Honda SH e l’Alfa Romeo Giulietta, sono stati sottoposti a sequestro.

Una volta arrivati sul luogo dello scontro, agenti e operatori del personale sanitario hanno trovato il diciannovenne che si trovava alla guida dell’automobile: subito dopo l’impatto si è fermato a prestare soccorso. Il ragazzo è stato poi portato al vicino ospedale Santo Spirito, dove è stato sottoposto agli accertamenti di rito.

Morto Centauro, Ferita Gravemente l’altra Persona in Sella

Subito dopo lo scontro, sono stati attivati i soccorsi. Le due persone che si trovavano in sella alla moto sono state immediatamente trasferite in ospedale. Si tratta di un uomo di 73 anni, che stava guidando lo scooter, e di una donna di 69. Per il settantatreenne, ogni tentativo si è rivelato vano: le ferite riportate erano troppo gravi, ed è morto poco dopo l’arrivo in ospedale, al San Camillo. La donna che viaggiava in sella con lui, una sessantanovenne, invece, è stata trasportata d’urgenza al policlinico Agostino Gemelli. È stata accolta in ospedale con un codice rosso, e le sue condizioni restano ancora critiche.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

E’ Ufficiale, A Centocelle le riprese di Rosy Abate la terza serie. Foto e video

Pubblicato

il

E’ Ufficiale, A Centocelle le riprese di Rosy Abate la terza serie. Foto e video

Rosy Abate, la famosa serie Tv torna su Canale 5.

Da fonti raccolte in esclusiva dalla Cronaca di Roma, la famosa serie TV andata in onda su Canale 5, da novembre 2017 fino a ottobre 2019, tornerà in TV per la gioia dei tanti telespettatori che hanno seguito con trepidazione le vicende criminali di Rosy Abate.

La terza Serie di Rosy Abate è in lavorazione. Infatti dopo le prime due, 5 puntate nel 2017 e altrettante nel 2019, la terza è in corso d’opera in questi giorni a Roma, nel quartiere di Roma Centocelle nel V Municipio. Infatti da domenica mattina fino a oggi, c’era tutta la troupe in Piazza Sabaudia, a due passi da via Prenestina, per registrare i nuovi episodi della terza serie di Rosy Abate. Rosy Abate, alias di Giulia Michelini oltre ad essere romana, tifa Napoli, ma ha il figlio laziale come l’ex marito.

A Centocelle si girano le riprese di Rosy Abate la Terza Serie TV.

Quando esce la stagione 3 di Rosy Abate? Questo è ancora presto per dirlo però intanto ecco la foto in esclusiva nel quartiere romano di Centocelle dove si sono svolte da domenica fino a oggi, mercoledì 9 luglio 2024, le riprese di Rosy Abate la terza Serie.

Rosy Abate Terza Serie

Roma, Ecco le riprese a Centocelle della terza serie di Rosa Abate (Foto La Cronaca di Roma)

Continua a leggere

Attualità

Caccia al pirata della strada: operazione della polizia in corso

Pubblicato

il

Caccia al pirata della strada: operazione della polizia in corso

Carabinieri Indagano sull’Incidente Mortale

I carabinieri stanno indagando per risalire al pirata della strada che ha travolto e ucciso una 69enne nella notte ad Aprilia. È stata ritrovata l’auto abbandonata.

Tragedia in Via Valcamonica

Un grave incidente stradale si è verificato nella notte in via Valcamonica, nel Comune di Aprilia, dove un’auto ha travolto e ucciso una donna. Il sinistro è avvenuto tra lunedì 8 e martedì 9 luglio nel territorio della provincia di Latina. La vittima, da quanto si apprende, è una sessantanovenne del posto, per la quale purtroppo non c’è stato nulla da fare. I carabinieri del dipendente Norm – Sezione Radiomobile hanno notato quella che sembrava una sagoma umana nell’oscurità. Avvicinandosi con la pattuglia, hanno trovato il corpo esanime, riverso sul ciglio della carreggiata. La donna aveva il volto sporco di sangue e non dava segni di vita.

Tentativi di Rianimazione Falliti

Subito i militari, prestando soccorso, hanno chiamato il Numero Unico delle Emergenze 112 chiedendo l’intervento urgente di un’ambulanza. Sul posto è giunto in breve tempo il personale sanitario, che ha tentato di rianimare la donna con il massaggio cardiocircolatorio, purtroppo senza esito. Non c’è stato nulla da fare per salvarla. I militari hanno svolto gli accertamenti di rito, al termine dei quali la salma è stata trasferita in obitorio, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, che valuterà se fare l’autopsia.

Denuncia del Furto dell’Auto

Successivamente, una donna di trent’anni sempre di Aprilia ha chiamato i carabinieri, affermando che due persone sconosciute le avevano rubato la macchina e ha sporto denuncia contro ignoti. Poco dopo l’auto è stata ritrovata lungo via Selciatella; chiunque fosse alla guida l’ha abbandonata, scappando a piedi. Sulla carrozzeria della vettura c’erano segni evidenti dei danni provocati dall’incidente stradale. L’auto è stata sequestrata per ulteriori accertamenti. È caccia al pirata della strada, non ancora individuato.

Immagine dell’Incidente

Fonte

Continua a leggere

Attualità

L’AS Roma termina la collaborazione con Villa Stuart: addio dopo decenni

Pubblicato

il

L’AS Roma termina la collaborazione con Villa Stuart: addio dopo decenni

Addio allo Storico Sodalizio fra As Roma e Villa Stuart

Addio allo storico sodalizio fra il club giallorosso e la struttura sanitaria di Roma nord. Ma le due versioni sono diverse. “Troppe pretese”, dice l’As Roma. “Volevano pagarci in pubblicità”, tuonano invece da Villa Stuart.

La Gara e la Scelta: l’Addio dell’As Roma a Villa Stuart

Villa Stuart, foto da Facebook.

L’As Roma ha detto addio a Villa Stuart, la clinica di Roma nord che da decenni collabora con il club giallorosso. La società ha deciso di cambiare ogni comparto per la prossima stagione, fra cui quello sanitario. Così si è aperto il bando: soltanto due strutture hanno risposto positivamente. Ma stavolta, nel 2024, ad essere scelta non è più il centro dello storico sodalizio con la squadra della capitale, ma il Mater Dei.

La Motivazione dell’As Roma

“Tutte le spese sanitarie del club sono state messe a gara: farmaci, diagnostica, analisi e ambulanza. La gara per l’assegnazione deve ancora svolgersi e la Roma ha convocato tutti i partner chiedendo di presentare un’offerta e intanto di poter svolgere le visite mediche pre stagionali. Solo due strutture hanno risposto positivamente la chiamata: Mater Dei e Villa Stuart”, ha spiegato la società a la Repubblica. 

Era ad un passo dalla conferma del sodalizio. Ma allora perché cambiare struttura? A rispondere è stato, ancora una volta, il club giallorosso secondo il quale Villa Stuart avrebbe chiesto “in cambio di un’offerta per l’accordo, di svolgere le visite di idoneità sportiva dei calciatori, influenzando quindi implicitamente la disputa tra le due cliniche interessate”. La Mater Dei, invece, non avrebbe avanzato “alcuna pretesa”. Un dettaglio che avrebbe portato la società a puntare su una nuova struttura, piuttosto che su quella storica di Pier Paolo Mariani.

La Risposta di Villa Stuart: "Volevano Pagarci in Pubblicità"

Diversa, però, la versione di Villa Stuart, secondo cui a rifiutare l’accordo sarebbe stata proprio la struttura sanitaria. “Ci hanno chiesto un cambio merce: l’accordo prevedeva il pagamento di tutte le prestazioni sanitarie del club con la sola pubblicità – ha spiegato il direttore operativo, Marco Santini – Per noi è irricevibile. Offriamo serietà, professionalità e disponibilità a tutti. Dal top club al singolo paziente. Noi non eroghiamo prestazioni gratuite”. Ed è scattato il no, con il rifiuto di qualsiasi trattativa con l’As Roma da parte di Villa Stuart.

La struttura, centro di Medicina Fims, riconoscimento di eccellenza mondiale, dal 2010 è anche accreditata fra i centri medici di Eccellenza della Fifa. Al suo interno sono passati giocatori delle grandi squadre del campionato italiano, compresa la Roma: è a Villa Stuart che Francesco Totti è stato curato prima del Mondiale. E dopo di lui moltissimi altri. Villa Stuart, inoltre, è stato il primo posto in cui i tifosi potevano vedere i nuovi acquisti per la squadra: adesso, invece, si apre un nuovo scenario al Mater Dei, ai Parioli.

Fonte

Continua a leggere

Attualità

Roma, Torna l’anticiclone africano: afa e caldo intenso in arrivo

Pubblicato

il

Roma, Torna l’anticiclone africano: afa e caldo intenso in arrivo

Il Ritorno dell’Anticiclone Africano

L’anticiclone africano alza le temperature a Roma e nel Lazio. Ecco le previsioni del meteo per oggi lunedì 8 luglio 2024.

Le Previsioni Meteo per Roma e Lazio

Le previsioni del meteo a Roma e nel Lazio per oggi, lunedì 8 luglio, registreranno un cielo sereno con sole e temperature comprese tra 20 e 32 gradi. Con l’arrivo dell’anticiclone africano, per oggi è prevista una giornata più calda rispetto ai giorni scorsi. Sulla capitale il cielo sarà sereno

Come abbiamo anticipato le temperature saliranno con le temperature massime che toccheranno i 33 gradi sulla capitale e in tutto il Lazio. Stabili invece le temperature minime. Fonte

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA