Seguici sui Social

Centro Storico

Due autisti Atac picchiati da ragazzi al capolinea a Piazza Venezia

Due autisti Atac picchiati da ragazzi al capolinea a Piazza Venezia

Pubblicato

il

Due autisti Atac picchiati da ragazzi al capolinea a Piazza Venezia, Roma

Aggressione a Piazza Venezia: autisti Atac picchiati, cresce la preoccupazione per la violenza in centro città

Due autisti dell’Atac, l’azienda dei trasporti di Roma, sono stati vittime di un’aggressione ingiustificata vicino al capolinea dei mezzi pubblici in Piazza Venezia. Feriti e in stato di shock, i due dipendenti sono stati ricoverati in ospedale. Nonostante le indagini in corso, gli aggressori non sono stati ancora identificati.

L’aggressione si è verificata sabato notte quando i due autisti, di 61 e 53 anni, sono stati avvicinati da tre giovani italiani. Senza apparente motivo, il gruppo ha iniziato a aggredirli. Non è emerso alcun intento di rapina o furto durante l’attacco.

Nonostante le lievi ferite riportate, i autisti non riescono a comprendere il motivo dell’aggressione. L’Atac ha segnalato un aumento delle aggressioni verso i suoi dipendenti, con 67 casi riportati nel corso del 2023, di cui 55 riguardanti il personale sulla rete di superficie e 12 sulla rete metroferroviaria.

È emersa la necessità di rafforzare le misure di sicurezza per il personale dei trasporti pubblici. Alessandro Farina, segretario regionale Filt Cgil, ha sottolineato l’importanza di istituire un Osservatorio permanente coinvolgendo le aziende di trasporto e le istituzioni locali. Farina ha proposto l’installazione di body-cam, sistemi di videosorveglianza, allarmi e strumenti di monitoraggio remoto, oltre a un canale di contatto diretto con le forze dell’ordine. Si è inoltre consigliata la presenza di assistenti sociali o guardie giurate sui mezzi.

La sicurezza presso i capolinea e le fermate dei mezzi pubblici è diventata una delle questioni principali da affrontare. La preoccupazione per l’aumento della violenza in centro città è cresciuta e si rende necessaria un’azione concertata per garantire la sicurezza del personale e degli utenti.

Fonte: Il Messaggero

Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA