ELEZIONI ROMA Pippo Franco scende in campo: “Potrei fare l’assessore”

ELEZIONI ROMA Pippo Franco annuncia la sua candidatura. E svela il suo possibile ruolo nella nuova giunta.

ELEZIONI ROMA Pippo Franco c’è. E’ lui stesso, in un’intervista a Il Messaggero, a confermare la sua presenza alla tornata del 3 e 4 ottobre. 81 anni il prossimo 2 settembre, il comico romano farà parte di una lista a sostegno del candidato di centrodestra Enrico Michetti. I motivi di questa decisione sono ovviamente ascrivibili alla sua attività: il suo scopo, rivela, è infatti “rilanciare la Cultura a Roma”. E proprio in questo settore che si dice interessato a collaborare in una possibile nuova giunta: “Potrei fare l’assessore alla Cultura. Il mio è un indirizzo certamente artistico. Ho frequentato il liceo d’arte e ho fatto anche il pittore. Per questo potrei essere molto d’aiuto”.

In che modo? Franco lo spiega con una parola chiave: “multiculturalismo“. Una proposta di apertura dunque la sua: “Bisogna interfacciarsi con le altre culture”. E anche con le altre proposte: ad esempio, su quella, avanzata nei giorni scorsi da Calenda, di un museo unico per Roma. Il comico, pur ammettendo di non conoscerla nei dettagli, non si sente di escluderla del tutto: “Se c’è qualcosa che va ad incrementarla, per me è ben accetto”.

Franco racconta poi di quanto le idee di Michetti lo abbiano convinto più di quelle degli altri papabili sindaci. Però, se gli si chiede delle sue idee politiche, si trincera dietro un ‘no comment’. Un possibile bacino dove andare a pescare voti comunque sembra averlo individuato: “Coloro che non sanno a chi rivolgersi. Gli scrittori, i giovani pittori”.

INVECE SALVINI SPIAZZA TUTTI